Certificazioni energetiche

Negli ultimi anni si sono susseguite svariate modifiche ed integrazioni alla normativa in materia di risparmio energetico degli edifici, con la previsione di controlli e l’applicazione di sanzioni.

Certificazioni energetiche
Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza a beneficio dei clienti:
A partire dal giugno 2013 l’Attestato di certificazione energetica (ACE) è stato sostituito dall’APE (Attestato di prestazione energetica) e sono state disciplinate nuove modalità di calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici e delle unità immobiliari.

In sintesi: in caso di vendita o di locazione l’APE deve essere reso disponibile, rispettivamente dal proprietario o dal locatore dell’unità immobiliare, fin dall’avvio delle trattative e consegnato all’acquirente o al conduttore al momento della stipula dell’eventuale contratto preliminare o contratto di locazione, nonché allegato all’atto stesso.

Inoltre tutti gli annunci di vendita e di locazione devono riportare l’indice di prestazione energetica dell’involucro edilizio e globale dell’edificio o dell’unità immobiliare e la classe energetica corrispondente.
Il documento energetico ha una validità di dieci anni a partire dal suo rilascio. Esso, però, dovrà essere aggiornato ad ogni intervento di ristrutturazione o riqualificazione dell’immobile tale da modificare la classe energetica dell’edificio e dell’unità immobiliare (es. sostituzione infissi, caldaia, ecc)

A tal fine lo studio si avvale di una serie di collaborazioni con tecnici abilitati. I nostri certificatori, vantando professionalità e serietà, procedono alla redazione degli attestati  SOLO ED ESCLUSIVAMENTE  previo sopralluogo in loco e reperimento di tutta la documentazione e di ogni dato tecnico necessario (centrale termica, ecc), redigendo la certificazione con le modalità formalmente più corrette per il successivo rogito notarile.